sabato 17 gennaio 2015

FILM AL CINEMA #2


Durante il weekend si opta spesso per un buon film al cinema. Ecco i film che potrete vedere nelle sale italiane.

Barry Lyndon
Regia di Stanley Kubrick.
Con Ryan O'Neal, Marisa Berenson, Patrick Magee, Hardy Krüger, Steven Berkoff.
Genere Drammatico
Produzione Gran Bretagna, 1975.
Durata 184 minuti circa.
Da lunedì 12 gennaio 2015 al cinema.

Barry è un giovane di bell'aspetto ma dalle origini modeste. Rifiutato dalla donna che ama, intraprende la carriera militare dopo un duello con l'avversario in amore. Stanco della vita militare, con un espediente entra nell'esercito prussiano, divenendo il beniamino del capitano Potzdorf. Ma anche questa volta la fortuna gli volta le spalle e, costretto a fuggire, diventa il compare di un raffinato avventuriero. Con la spada e la pistola si fa largo nella bella società. Ormai è un uomo appagato. Gli manca solo il blasone. Sposando la contessa di Lyndon e assumendone il cognome colma la lacuna. Ma sarà un matrimonio infelice.

Exodus - Dei e Re
Regia di Ridley Scott.
Con Christian Bale, Joel EdgertonJohn Turturro, Aaron Paul, Ben Mendelsohn. 
Genere Azione
Produzione Gran Bretagna, USA, Spagna, 2015.
Durata 150 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema

Mosè e Ramses, futuro sovrano d'Egitto, sono allevati come fratelli da Seti, faraone illuminato che governa con saggezza la sua gente e difende i suoi confini con l'aiuto dell'esercito e la benevolenza degli dèi. In battaglia Mosè, raccolto dalle acque del Nilo da una principessa e cresciuto come un figlio da Seti, salva la vita a Ramses, principe irrequieto e complessato, che alla morte del padre e su consiglio della madre decide di esiliarlo. Le origini ebraiche di Mosè, rivelate dai saggi, che riconoscono in lui il profeta che libererà il loro popolo da una schiavitù lunga quattrocento anni, gli alienano la lealtà del fratellastro e lo conducono verso un destino più grande. Abbandonato nel deserto, Mosè trova soccorso tra le braccia di una donna araba e di un dio-bambino, che 'arma' il suo braccio contro Ramses e lo guida con gli ebrei fuori dall'Egitto e verso la Terra Promessa. Il faraone, ostinato e superbo, dichiara guerra a Mosè e al suo popolo, conducendo gli egiziani alla rovina sul fondo del Mar Rosso.

Asterix e il regno degli Dei
Regia di Alexandre Astier, Louis Clichy.
Con Alain ChabatLaurent Lafitte, Géraldine Nakache, Alexandre Astier, Elie Semoun. 
Genere Animazione
Produzione Francia, 2014.
Durata 85 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema

Nel 50 A.C. tutta la Gallia è occupata dai Romani... Tutta? No, non tutta. Un villaggio dell'Armorica, abitato da irriducibili Galli resiste all'invasore. Esasperato, Giulio Cesare decide di cambiare strategia: se i Galli non ne vogliono sapere di muovere un passo verso la romanità, saranno i Romani stessi a trasferirsi a casa loro. Affidato al giovane architetto Angoloacutus, "Il tempio degli dei" è dunque la città per vacanze che l'imperatore ha deciso di far erigere ad un passo dal villaggio ribelle.

La teoria del tutto
Regia di James Marsh.
Con Eddie Redmayne, Felicity JonesCharlie Cox, Emily Watson, Simon McBurney. 
Genere Biografico
Produzione Gran Bretagna, 2014.
Durata 123 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema.

Università di Cambridge, 1963. Stephen è un promettente laureando in Fisica appassionato di cosmologia, "la religione per atei intelligenti". Jane studia Lettere con specializzazione in Francese e Spagnolo. Si incontrano ad una festa scolastica ed è colpo di fulmine, nonché l'inizio di una storia d'amore destinata a durare nel tempo, ma anche a cambiare col tempo. Del resto il tempo è l'argomento preferito di Stephen, che di cognome fa Hawking, e lascerà il segno nella storia della scienza. In particolare, l'uomo persegue l'obiettivo scientifico di spiegare il mondo, arrivando ad elaborare la formula matematica che dia un senso complessivo a tutte le forze del l'universo: quella "teoria del tutto" che dà il titolo al film.

Hungry Hearts
Regia di Saverio Costanzo.
Con Adam Driver, Alba Rohrwacher, Roberta Maxwell, Al Roffe, Geisha Otero.
Genere Drammatico
Produzione Italia, 2014.
Durata 109 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema.

Mina e Jude si incontrano per la prima volta in un'angusta toilette di un ristorante cinese. Da lì nasce una relazione che darà alla luce un bambino e li porterà al matrimonio. Dal colloquio con una veggente a pagamento Mina si convince che il suo sarà un figlio speciale che andrà protetto da ogni impurità. Inizia a coltivare ortaggi sul terrazzo di casa e per mesi non lo fa uscire imponendo regole alimentari che ne impediscono la regolare crescita. Jude decide di opporsi a queste scelte portando di nascosto il figlio da un medico che mette in evidenza la gravità della situazione. Mina però cede solo apparentemente alle richieste del coniuge e il conflitto si fa più acuto.

Italo
Regia di Alessia Scarso.
Con Marco Bocci, Elena RadonicichBarbara Tabita, Vincenzo Lauretta, Martina Antoci. 
Genere Drammatico
Produzione Italia, 2014.
Durata 100 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema.

Scicli, Sicilia, 2009. Un'ordinanza comunale ha bandito i cani randagi dal paese, ma un golden retriever sfida l'ordinanza e comincia a frequentare le stradine locali, affezionandosi soprattutto ad un bambino di dieci anni, Meno, figlio del sindaco Antonio Bianco. A poco a poco Italo, come verrà soprannominato il cane, entrerà a far parte della vita della comunità, accompagnando i turisti in visita, assistendo in chiesa alla messa e giocando con i bambini del paese. La sua presenza addolcirà le vite di tutti e farà da cupido fra il padre di Meno, rimasto vedovo, e la maestrina locale, così come fra Meno e una sua compagna di giochi.

Striplife - A Day in Gaza
Regia di Nicola Grignani, Alberto Mussolini, Luca ScaffidiValeria Testagrossa, Andrea Zambelli.
Con Jaber Abu RyilaMohammed Antar, Majd Antar, Noor Harazeen, Moemen Faiz. 
Genere Drammatico
Produzione Italia, 2013.
Durata 64 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema

Una giornata del 2013 nella Striscia di Gaza, territorio invisibile ai più se non attraverso telegiornali di guerra. Giornata che inizia con un evento inspiegabile: sulla spiaggia di Gaza si arenano centinaia di mante. I pescatori se le litigano per venderle al mercato, perché nonostante le dichiarazioni d'intenti di Israele, il mare per loro non è libero, e oltre a subire le aggressioni dell'esercito israeliano, devono spostarsi nelle acque egiziane per riempire le loro reti. Lungo l'arco di 24 ore seguiamo anche Jabber, agricoltore che coltiva campi a poche centinaia di metri dal confine israeliano e dalle jeep militari. I fratelli Mohammed e Majd, che scrivono testi e mettono in musica i loro sentimenti sul conflitto. Noor, giovane speaker di Tijan Tv, che rende conto delle vittime e ricorda come l'80% della popolazione dipenda dagli aiuti umanitari.

Banana
Regia di Andrea Jublin.
Con Marco Todisco, Beatrice ModicaAscanio Balbo, Anna Bonaiuto, Giorgio Colangeli. 
Genere Commedia
Produzione Italia, 2015.
Durata 90 minuti circa.
Da giovedì 15 gennaio 2015 al cinema.

Giovanni ha 14 anni ed è innamorato di Jessica, compagna di classe in odore di bocciatura. Nel ruolo di portiere della squadretta della scuola si è guadagnato il soprannome di Banana, per quel destro incapace di tirare in porta e forse anche per la mania di indossare dentro e fuori dal campetto la maglia gialloverde del Brasile. Perché per Banana la vita va vissuta "alla brasiliana", ovvero con coraggio, determinazione, volontà di rischiare. Peccato che Banana si muova nell'Italia di oggi, in cui tutti hanno paura di sognare: compresi i genitori del ragazzo, che ormai non comunicano più, e la sorella Emma, bilaureata disposta a rinunciare ad un futuro di ricercatrice e all'uomo che ama, e che lei definisce un "fallito bipolare" perché lui non ci sta ad abbandonare i suoi principi.

13 commenti:

  1. LA TEORIA DEL TUTTO *_* non vedo l'ora settimana prossima ci andro! <3

    RispondiElimina
  2. Grazie! che post utile!Nei prossimi giorni volevamo andare al cinema

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/make-di-qualita-isadora/
    Buon week end

    RispondiElimina
  3. i prossimi film che andrò a vedere sono Italo e Asterix!!
    Alessandra

    RispondiElimina
  4. grazie per le recensioni ,sicuramente andro' a vedere Italo

    RispondiElimina
  5. Hello from Spain: Great films. Keep in touch

    RispondiElimina
  6. Andrei a vedere molto volentieri "La teoria del tutto".

    RispondiElimina
  7. il film di asterix!! non posso perdermelo!!

    RispondiElimina
  8. Grazie per le dritte, ce ne sono di film che non vorrei perdermi|
    Fabrizia - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  9. Bellissime le nuove uscite al cinema che hai scelto per noi, Asterix non lo farò sicuramente mancare ai miei bambini troppo bello e divertente.

    RispondiElimina
  10. mi hai fatto venire voglia di andare al cinema!
    Nameless Fashion Blog

    RispondiElimina
  11. Ciao, sai che ho pianto a vedere il trailer della teoria del tutto???

    www.elisabettabertolini.com

    RispondiElimina
  12. Italo e Exodus, sicuramente li andrò a vedere.... :)

    RispondiElimina
  13. Voglio andare a vedere la Teoria del Tutto!


    buona serata
    passa a trovarmi, nuovo outfit, vorrei sapere cosa ne pensi
    Style shouts

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015