giovedì 15 gennaio 2015

BOOKS #1


Il nuovo anno è ormai arrivato e per gli amanti dei libri significa un anno di novità editoriali tutte da scoprire. Quali saranno i nuovi romanzi dei nostri scrittori preferiti? Quali saranno le uscite destinate a diventare bestsellerEcco tutti i libri in uscita in questo mese di gennaio 2015.
Tra le novità del 2015 c’è il nuovo libro di Markus Zusak, autore de "La bambina che salvava i libri", meglio conosciuto come "Storia di una ladra di libri" dopo la trasposizione ed il successo cinematografico. Il nuovo libro "Io sono il messaggero" (Frassinelli), disponibile già dal 2 gennaio e la lettura ideale per gli adolescenti e per tutti coloro che hanno apprezzato la penna dell’autore australiano.

DESCRIZIONE "IO SONO IL MESSAGGERO"
"L'esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla. Fino al giorno in cui diventa un eroe. Ed ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Quando non legge, passa il tempo con gli amici giocando a carte davanti a un bicchiere di birra o porta a spasso il Portinaio, il suo cane, che beve troppo caffè e puzza anche quando è pulito. Con le donne non è particolarmente disinvolto, perché l'unica ragazza che gli interessi davvero è Audrey, la ragione per cui è rimasto in quel posto senza vie d'uscita. Capace di colpirlo al cuore con una frase: "Sei il mio migliore amico". Non serve una pallottola per uccidere un uomo, bastano le parole. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l'eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, mentre nota una luce diversa negli occhi di Audrey e la gente lo saluta per strada, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi, chi è il messaggero?"
Dal 2 gennaio è in libreria anche il nuovo romanzo di Andrea Camilleri "La relazione" (Mondadori), storia costruita sul filo della dicotomia, sul sottile confine che separa la verità dall'apparenza, la giustizia dal torto, l’onestà dalla perdizione. Un romanzo attuale più che mai, in un’epoca monopolizzata dalla corruzione e dalle menzogne.

DESCRIZIONE "LA RELAZIONE"
"Mauro Assante è, prima di ogni altra cosa, un uomo serio: ha sempre lavorato con scrupolo estremo, guadagnandosi incarichi di crescente responsabilità nell'istituzione in cui presta servizio, l'authority preposta al controllo della trasparenza delle banche italiane. Si è sposato tardi, con la sola donna che sia riuscita ad aprire una breccia nel suo temperamento ombroso, e ha un figlio piccolo, che trascorre i mesi estivi con la madre, in montagna. Questa estate Mauro si trattiene in città perché gli è stato affidato il compito di stilare una relazione particolarmente delicata su di un istituto bancario che con ogni probabilità verrà commissariato in seguito alla sua ispezione. Ma proprio durante queste solitarie giornate di lavoro, nella sua prevedibile esistenza iniziano ad aprirsi minuscole crepe. Dimentica aperta la porta di casa, riceve una telefonata beffarda, si convince di essere seguito da un uomo in motorino. Soprattutto, riceve la visita di una meravigliosa ragazza che evidentemente ha sbagliato indirizzo. Strano, ci dev'essere stato un errore. Ma dalla vita di Mauro Assante gli errori erano sempre stati banditi; così come sarebbe bandito il batticuore che invece lui prova quando, poche sere dopo, rincontra per caso quella stessa ragazza bionda... L'estate avanza, le temperature aumentano, la stesura della relazione si fa più complessa e con essa l'ansia di consegnare tutto senza sbavature, senza condizionamenti."
Dal 2 gennaio anche Mario Calabresi con "Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa" (Mondadori), che racconta storie di ragazzi di ieri e di oggi, quelli che, sfuggiti alla sindrome di Peter Pan, con coraggio, hanno saputo guardare avanti e diventare grandi.

DESCRIZIONE "NON TEMETE PER NOI, LA NOSTRA VITA SARA' MERAVIGLIOSA"
"Gianluigi Rho e Mirella Capra si sposano a Milano nei primi anni Settanta. Lui è ginecologo, lei è pediatra. Si sono appena laureati, hanno poco più di vent'anni. Stilano una lista di nozze molto particolare: invece di argenteria e servizi di piatti e bicchieri, chiedono attrezzature da sala operatoria per un reparto maternità che non esiste ancora ma che loro contribuiranno a creare e a far crescere in anni di durissimo ma gioioso lavoro. Mirella, il 15 luglio 1970, dopo la prima visita all'ospedale in costruzione, scrive una lettera a casa in cui, dopo aver evidenziato una lunga lista di problemi, conclude: "Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa". Mario Calabresi conosce questa storia da quando è bambino: Gigi e Mirella sono i suoi zii. Oggi ha scelto di raccontarla, perché è necessario provare a rispondere ai dubbi, allo scetticismo, allo scoraggiamento di tanti ragazzi che si chiedono se valga ancora la pena coltivare dei sogni. Quella di Gigi e Mirella, ma anche quella di Elia e la sua lampara che ogni notte prende il largo dal porto di Genova o quella di Aldo che rimette in moto le pale del mulino abbandonato della sua famiglia, sono le storie di giovani di ieri e di oggi che hanno saputo guardare avanti con coraggio. Sono storie di ragazzi italiani che non hanno avuto paura di diventare grandi."
Ma non poteva mancare una storia d’amore, come quella del nuovo libro di Jojo Moyes, "Una più uno" (Mondadori), dal 2 gennaio in libreria, dove, tra le pagine, conoscerete la famiglia scombinata di una giovane mamma single che dovrà fare i conti con un affascinante sconosciuto e un’inattesa storia d’amore.

DESCRIZIONE "UNA PIU' UNO"
"Jess Thomas, giovane mamma single con due figli da mantenere, fa del suo meglio per vivere dignitosamente, ma i sacrifici sono molti, specie quando non c'è nessuno che ti possa dare una mano. Suo marito se ne è andato da tempo, sua figlia Tanzie è un genietto dei numeri, ma per far fruttare il suo talento matematico c'è bisogno di un aiuto concreto. E poi c'è Nicky, un adolescente difficile come tutti i ragazzi della sua età, vittima di bullismo, che non può certo combattere da solo... La famiglia di Jess è proprio scombinata e spesso lei non sa come fare e corre dei rischi inutili, finché inaspettatamente sul suo cammino incontra Ed Nicholls, quell'antipatico uomo d'affari cui lei pulisce la casa per arrotondare. Jess e Ed non si conoscono affatto. Jess non sa che lui è travolto da una crisi profonda e che uno stupido errore gli è costato tutto, e Ed non sa fino a che punto la ragazza sia nei guai, ma entrambi sanno cosa significhi essere davvero soli e desiderano la stessa cosa. Capiscono, nonostante la loro diversità, che hanno molto da imparare l'uno dall'altra e che una più uno fa più di due. In questo suo nuovo romanzo, Jojo Moyes racconta con grande empatia una storia d'amore insolita e coinvolgente tra due persone che si incontrano in circostanze inverosimili, come solo la vita sa riservare."
Una ventata d’amore anche grazie a Rachel Van Dyken in "Ricordati di sognare" (Nord), disponibile dal 22 gennaio, primo capitolo della "Ruin Series".

DESCRIZIONE "RICORDATI DI SOGNARE"
"Per due anni, è come se non avessi vissuto; ero persa in un baratro di dolore, da cui credevo non sarei più riemersa. Poi ho incontrato Wes Michels. Lui è il raggio di sole che ha squarciato le tenebre della mia esistenza, la luce che mi ha ridato la speranza e la forza di ricominciare. Mi sono affidata ciecamente a lui, anche quando tutti mi dicevano di non farlo: Wes è troppo ricco, troppo impegnato a diventare la nuova stella del football e, soprattutto, troppo corteggiato per rimanere fedele a una ragazza come me. Non sanno quanto si sbagliano. Non conoscono il suo cuore e sono all’oscuro del suo segreto. Su una cosa però avevano ragione: non avrei dovuto innamorarmi di lui. Ho paura che, se resterò ancora una volta sola, sprofonderò di nuovo nel baratro. Perché adesso so che ogni giorno passato con Wes potrebbe essere l’ultimo… Letto, riletto, commentato e consigliato da legioni di fan in tutto il mondo, Ricordati di sognare è un romanzo struggente e carico di speranza. Perché quella fra Kiersten e Wes è una storia d’amore unica come ogni storia d’amore, e universale come solo le grandi storie d’amore sanno essere."

Dopo quattro anni di assenza, il 2015 è segnato anche dal grande ritorno di Umberto Eco, dal 9 gennaio in libreria con "Numero zero (Bompiani), racconta accadimenti che dalla fine della guerra ai giorni nostri, attraversa la P2, l’assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi e ben venti anni di stragi.

DESCRIZIONE "NUMERO ZERO"
"Una redazione raccogliticcia che prepara un quotidiano destinato, più che all'informazione, al ricatto, alla macchina del fango, a bassi servizi per il suo editore. Un redattore paranoico che, aggirandosi per una Milano allucinata (o allucinato per una Milano normale), ricostruisce la storia di cinquant'anni sullo sfondo di un piano sulfureo costruito intorno al cadavere putrefatto di uno pseudo Mussolini. E nell'ombra Gladio, la P2, l'assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi manovrati dagli uffici affari riservati, vent'anni di stragi e di depistaggi, un insieme di fatti inspiegabili che paiono inventati sino a che una trasmissione della BBC non prova che sono veri, o almeno che sono ormai confessati dai loro autori. E poi un cadavere che entra in scena all'improvviso nella più stretta e malfamata via di Milano. Un'esile storia d'amore tra due protagonisti perdenti per natura, un ghost writer fallito e una ragazza inquietante che per aiutare la famiglia ha abbandonato l'università e si è specializzata nel gossip su affettuose amicizie, ma ancora piange sul secondo movimento della Settima di Beethoven. Un perfetto manuale per il cattivo giornalismo che il lettore via via non sa se inventato o semplicemente ripreso dal vivo. Una storia che si svolge nel 1992 in cui si prefigurano tanti misteri e follie del ventennio successivo, proprio mentre i due protagonisti pensano che l'incubo sia finito."
In casa Sellerio la novità è Antonio Manzini con "Non è stagione", disponibile già dal 12 gennaio. Dopo "Pista nera" e "La costola di Adamo", gli amanti del genere potranno gustarsi la nuova indagine dell’ispettore Rocco Schiavone.

DESCRIZIONE "NON E' STAGIONE"
"C'è un'azione parallela, in questa inchiesta del vicequestore Rocco Schiavone, che affianca la storia principale. È perché il passato dell'ispido poliziotto è segnato da una zona oscura e si ripresenta a ogni richiamo. Come un debito non riscattato. Come una ferita condannata a riaprirsi. E anche quando un'indagine che lo accora gli fa sentire il palpito di una vita salvata, da quel fondo mai scandagliato c'è uno spettro che spunta a ricordargli che a Rocco Schiavone la vita non può sorridere. I Berguet, ricca famiglia di industriali valdostani, hanno un segreto, Rocco Schiavone lo intuisce per caso. Gli sembra di avvertire nei precordi un grido disperato. È scomparsa Chiara Berguet, figlia di famiglia, studentessa molto popolare tra i coetanei. Inizia così per il vicequestore una partita giocata su più tavoli: scoprire cosa si cela dietro la facciata irreprensibile di un ambiente privilegiato, sfidare il tempo in una corsa per la vita, illuminare l'area grigia dove il racket e gli affari si incontrano. Intanto cade la neve ad Aosta, ed è maggio: un fuori stagione che nutre il malumore di Rocco. E come venuta da quell'umor nero, un'ombra lo insegue per colpirlo dove è più doloroso."
Spesso i protagonisti del mondo della TV, del cinema, dello sport, sbarcano in libreria con autobiografie, racconti di successi, di gravidanze. Altre volte vanno alla ribalta per vicende più drammatiche, come Oscar Pistorious. John Carlin in "Oscar Pistorius. Io sono l’ombra" (Sperling & Kupfer), disponibile dal 13 gennaio, racconta la storia di un riscatto, diventato poi tragedia, quello dell’atleta accusato di aver ucciso in una notte di follia la fidanzata.

DESCRIZIONE "OSCAR PISTORIUS. IO SONO L'OMBRA"
"Tutte le storie dei grandi atleti hanno un che di favoloso: la dedizione, i sacrifici, il riscatto attraverso la vittoria. Ma quella di Oscar Pistorius ha il sapore amaro di una tragedia. Nato con una grave malformazione che lo costringe all'amputazione delle gambe, trova conforto nello sport. Grazie alla sua determinazione e alle futuristiche protesi, che gli fanno guadagnare il soprannome di «Blade Runner», nel 2012 passa alla storia come il primo atleta senza arti inferiori a competere con i normodotati alle Olimpiadi. Ma, meno di un anno dopo, il suo mondo si infrange: nelle prime ore del mattino del 14 febbraio uccide la fi danzata Reeva Steenkamp, sparando contro la porta chiusa del bagno di casa. Difesa personale, dice lui: nel buio della notte, accecato dal panico, ha pensato che un intruso fosse entrato in casa. Omicidio, dice l'accusa: le liti tra Oscar e Reeva, la passione per le armi dell'atleta e la sua personalità tormentata sono indizi a favore dell'ipotesi di premeditazione. Qual è la verità? John Carlin, famoso giornalista e scrittore, ha seguito in prima persona il processo del campione caduto. In questo libro ci offre molto più di una sensazionale crime story: un reportage sulla vita di Oscar Pistorius, dagli esordi nello sport alla relazione turbolenta con Reeva; il ritratto intimo di un uomo che nasconde insicurezze e paure dietro una maschera di ferro; una cronaca appassionante del processo, fino al verdetto di omicidio colposo. Sullo sfondo del moderno Sudafrica, "Oscar Pistorius - Io sono l'ombra" è la storia dell'uomo che è – o era – il più grande eroe nazionale dopo Nelson Mandela."

Esordio con la narrativa per adulti quello di Nadia Terranova, in libreria dal 13 gennaio con "Gli anni al contrario" (Einaudi), un tuffo negli anni Settanta, tra politica, utopia e vita vissuta.

DESCRIZIONE "GLI ANNI AL CONTRARIO"
"Messina, 1977. Aurora, figlia del fascistissimo Silini, fin da piccola si rifugia in bagno a studiare per poter prendere tutti 9, così da emanciparsi dalla famiglia che le stava stretta. Giovanni, che invece è sempre stato lo scavezzacollo dei Santatorre, ce l'ha con il padre e il suo "comunismo che odora di sconfitta", e vuole fare la rivoluzione. I due si incontrano all'università, e pochi mesi dopo aspettano già una bambina. La vita insieme si rivela però diversa da come l'avevano immaginata. Giovanni tenta di entrare nella lotta armata, ma le brigate lo ignorano. Diviso tra l'affetto per la moglie e la figlia, e la sensazione frustrante che tutto accada sempre altrove, si culla nell'inettitudine, finché non scopre l'eroina. Aurora si rende presto conto che gli ideali rivoluzionari stanno spingendo il marito in un territorio pericoloso, di violenza e illegalità, e se riesce a fare le valige e lasciarlo ogni volta che si sente tradita, non riesce tuttavia a non ritornare sempre da lui."
In libreria da oggi 15 gennaio, torna anche uno degli autori più provocatori, vincitore del Premio Goncourt 2010Michel Houellebecq con "Sottomissione" (Bompiani). Un libro molto attuale, dopo gli episodi che in questi ultimi giorni hanno visto protagonista la Francia e Parigi che sta suscitando molte polemiche. E se alle elezioni francesi del 2022 vincesse un partito musulmano?

DESCRIZIONE "SOTTOMISSIONE"
"A Parigi, in un indeterminato ma prossimo futuro, vive François, studioso di Huysmans, che ha scelto di dedicarsi alla carriera universitaria. Perso ormai qualsiasi entusiasmo verso l’insegnamento, la sua vita procede diligente, tranquilla e impermeabile ai grandi drammi della storia, infiammata solo da fugaci avventure con alcune studentesse, che hanno sovente la durata di un corso di studi. Ma qualcosa sta cambiando. La Francia è in piena campagna elettorale, le presidenziali vivono il loro momento cruciale. I tradizionali equilibri mutano. Nuove forze entrano in gioco, spaccano il sistema consolidato e lo fanno crollare. È un’implosione improvvisa ma senza scosse, che cresce e si sviluppa come un incubo che travolge anche François. Sottomissione è il romanzo più visionario e insieme realista di Michel Houellebecq, capace di trascinare su un terreno ambiguo e sfuggente il lettore che, come il protagonista, François, vedrà il mondo intorno a sé, improvvisamente e inesorabilmente, stravolgersi."
Dopo "L’ipnotista", bestseller da centinaia di migliaia di copie e arrivato nella sale lo scorso anno, Alexander Ahndoril e sua moglie Alexandra Coelho, scrivono a quattro mani, sotto lo pseudonimo di Lars Kepler, riportando in scena l’ipnotista Erik Maria Bark con "Nella mente dell’ipnotista" (Longanesi), dal 12 gennaio in libreria.

DESCRIZIONE "NELLA MENTE DELL'IPNOTISTA"
"Si chiama Erik Maria Bark ed è l'ipnotista più famoso di Svezia. È a lui che si rivolge la polizia quando un testimone è sotto shock e non parla. Adesso c'è un paziente che ha bisogno di lui: Björn è l'unico a sapere cos'è successo veramente in casa sua, cosa è accaduto a sua moglie, Susanna, e quali siano le tracce che lui stesso ha inavvertitamente cancellato. Sa tutto, ma non riesce a ricordare. E Björn deve ricordare, in fretta. Perché Susanna è solo l'ultima vittima di un killer che sta terrorizzando Stoccolma e che presto colpirà di nuovo. Il killer osserva, assedia. Filma tutto e invia il video alla polizia, come per sfidare le forze dell'ordine. Poi entra in casa, insegue le vittime stanza dopo stanza, e uccide. Perché è la morte in persona, e ha la certezza di essere inafferrabile. Erik Maria Bark è l'unica persona in grado di scovare, nella mente di Björn, degli indizi che permettano di fermare la strage. Quello che Erik non sa è che durante l'ipnosi emergeranno dei dettagli che lo riguardano. Dettagli del suo passato. Dettagli incriminanti. Quello che Erik non sa è che l'unica persona che si fidava di lui, l'unico poliziotto capace di raccogliere la sfida del killer, non può più aiutarlo. Il poliziotto si chiama Joona Linna ed è scomparso nel nulla da un anno. È stato dichiarato morto dalle autorità. E l'ipnotista deve affrontare da solo l'orrore che si annida nella sua stessa mente."



Nuovo romanzo anche per Erri De Luca che è tornato con "La parola contraria" (Feltrinelli)

DESCRIZIONE "LA PAROLA CONTRARIA"
"Al centro delle 60 pagine di questo breve romanzo le vicende giudiziarie dello scrittore, incriminato dalla Procura di Torino per aver pubblicamente dichiarato che la TAV in val di Susa andava sabotata. Il 28 gennaio 2015 si terrà a Torino la prima udienza del processo, per cui De Luca, accusato di istigazione al sabotaggio, ha rifiutato il rito abbreviato."


Per concludere vi segnalo l’uscita del nuovo romanzo di Alessia Gazzola il 29 gennaio "Una lunga estate crudele" (Longanesi) che porta in scena ancora una volta Alice Allevi, personaggio nato con "L’allieva", sempre con uno stile incalzante e grande tensione psicologica.

DESCRIZIONE "UNA LUNGA ESTATE CRUDELE"
"Alice Allevi, giovane specializzanda in medicina legale, ha ormai imparato a resistere a tutto. O quasi a tutto. Da brava allieva, resiste alle pressioni dei superiori, che le hanno affidato la supervisione di una specializzanda… proprio a lei, che fatica a supervisionare se stessa! E lo dimostra anche la sua tortuosa vita sentimentale. Alice, infatti, soffre ancora della sindrome da cuore in sospeso che la tiene in bilico tra due uomini tanto affascinanti quanto agli opposti: Arthur, diventato l’Innominabile dopo troppe sofferenze, e Claudio, il medico legale più rampante dell’istituto, bello e incorreggibile, autentico diavolo tentatore.
E infine, Alice resiste, o ci prova, all’istinto di lanciarsi in fantasiose teorie investigative ogni volta che, in segreto, collabora alle indagini del commissario Calligaris. Il quale invece dimostra di nutrire in lei più fiducia di quanta ne abbia Alice stessa. Ma è difficile far fronte a tutto questo insieme quando, nell’estate più rovente da quando vive a Roma, Alice incappa in un caso che minaccia di coinvolgerla fin troppo. Il ritrovamento dello scheletro di un giovane attore teatrale, che si credeva fosse scomparso anni prima e che invece è stato ucciso, è solo il primo atto di un’indagine intricata e complessa. Alice dovrà fare così i conti con una galleria di personaggi che, all’apparenza limpidi e sinceri, dietro le quinte nascondono segreti inconfessabili. Alice lo sa: nessun segreto è per sempre. E chi non impara a tenere a bada i propri segreti finisce col lasciarsene dominare… fino al più tragico e crudele dei finali."

26 commenti:

  1. Ottime recensioni!!! ed alcuni mi stuzzicano proprio!!!!! messa in lista ;)
    bacione

    ❤️

    THE CIHC

    RispondiElimina
  2. grazie per i consigli librosi! ne sceglierò qualcuno!
    Cary | http://c--makeup.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Molti di questi libri mi stimolano. Sono molto curiosa di leggere "sottomissione" dato che al momento è "criticato". Ho già letto Camilleri. Lui è uno dei miei autori preferiti.

    RispondiElimina
  4. Ricordati di sognare sarà il mio prossimo acquisto!

    RispondiElimina
  5. Anch'io sono incuriosito da "Sottomissione", che è la traduzione in italiano della parola araba "islam". Dato il momento storico e l'argomento del romanzo, la sua pubblicazione è diventata un evento che farà molto discutere, perché non si tratta di fantapolitica, ma di ipotesi con un reale fondamento,,,

    RispondiElimina
  6. Great review dear. I'm quite a book lover too. I'm more drawn to Physicist, science books.
    Have a lovely reading!
    xx

    www.kelpasdiary.com

    RispondiElimina
  7. ottimi suggerimenti, quello su pistorius mi interessa perchè ho seguito un po' la vicenda!

    RispondiElimina
  8. Non sono un'esperta di libri, i tuoi consigli saranno molto utili

    RispondiElimina
  9. ottime recensioni! Voglio leggere "Ricordati di sognare"!
    Alessandra

    RispondiElimina
  10. Vorrei avere molto più tempo per leggere!
    Fabrizia - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  11. Quanto mi piacciono le recensioni dei libri, considerato di avere poco tempo per leggere, almeno leggo le recensioni e mi faccio un'idea!

    RispondiElimina
  12. Ottime recensioni, è uno stimolo per leggere di più!
    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina
  13. ottime recensioni!

    http://www.cristinasurdu.com/

    RispondiElimina
  14. Grazie per le recensioni dei libri... Penso di acquistare "Nella mente dell'ipnotista"

    RispondiElimina
  15. Sono stata rapita da questo dettagliato elenco di proposte...e "Ricordati di sognare" mi ha ricordato che sarebbe bene acquistare un bel libro,magari proprio una bella storia d'amore da leggere prima di andare a letto!
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

    RispondiElimina
  16. mi hai fatto venire voglia di correre in libreria :)

    RispondiElimina
  17. questo tuo post capita a fagiolo, ho proprio bisogno di un nuovo libro da leggere!
    MODEMOISELLE.IT

    RispondiElimina
  18. interessanti questi libri....ci farò un pensierino!

    RispondiElimina
  19. Wow quante nuove uscite molto interessanti, grazie per le tue recensioni ne ho già scelto un paio!

    RispondiElimina
  20. Adoro leggere un bel libro, questi che ci presenti mi hanno molto incuriosito, soprattutto "Io sono il messaggero" lo leggerò presto

    RispondiElimina
  21. Mi incuriosisci molto Ricordati di sognare.

    RispondiElimina
  22. Da libraia non posso che apprezzare questo post! Quello di Calabresi è un libro bellissimo!

    Carmen

    Il tocco glam

    RispondiElimina
  23. ne ho visti diversi molto interessanti!

    RispondiElimina
  24. Apprezzo tutti i libri, amo leggere, ciao da Angela.

    RispondiElimina
  25. io che adoro leggere seguirò' le tue dritte

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015