lunedì 1 dicembre 2014

TOUR IN LAYLA COSMETICS - PART ONE



Per chi mi ha seguito sui vari social network (Facebook, Twitter, Instagram, G+) avrà visto in anteprima tutto sulla mia esperienza in Layla Cosmetics. Grazie a Cosmetica Italia (di cui vi ho parlato qui) io e un buon gruppo di beauty blogger abbiamo avuto l'opportunità di partecipare ad un tour nella sede dell'azienda Layla Cosmetics  dove storia, dedizione, colore e amore sono gli ingredienti essenziali. 
Una ricetta cominciata negli anni '30 con il Comm. Emanuele Rossetti dopo un lungo soggiorno in America. Fu proprio lui a portare in Italia la manifattura dello smalto regalando, anno dopo anno, emozioni colorate e di tendenza alle donne italiane ed un successo per l'azienda arrivato in pochi anni.

Layla è indubbiamente sinonimo di qualità e di Made in Italy. Ma Layla non è solo smalto per unghie. Un'ulteriore svolta arriva negli anni '70 quando la figlia del Comm. Rossetti, Emma Rossetti, si ritrova all'improvviso alla guida di questo meraviglioso mondo arricchendo sempre più la vasta gamma di prodotti mani già esistente e creando dal "nulla" la linea make up, che oggi rappresenta il 50% dell'azienda.


1300 referenze prodotte artigianalmente da Layla nei suoi laboratori Milanesi. Mascara, fondotinta e una miriade di altre formulazioni Layla riconosciute nel mondo come prodotti di qualità professionale.

Prima di curiosare all'interno dell'azienda, un caldo benvenuto e qualche nozione tecnico/scientifica è d'obbligo. Luca Nava, direttore di Unipro Cosmetica Italia, l'Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche ci parla dell'associazione che vanta la rappresentanza di ben oltre il 95% delle aziende cosmetiche italiane, informandoci che Cosmetica Italia cura ABC Cosmetici (che vi invito a visitare), un portale specializzato nell'informazione cosmetica, specificatamente su formulazioni, allergeni, durata del cosmetico e tante altre informazioni utili sui prodotti cosmetici.

CURIOSITA'
Si hanno notizie di decorazioni per unghie con hennè essiccato durante l'età del bronzo (3000 a.C.) e poi in Mesopotamia ed Egitto (1500 a.C.). Nel Medioevo la pratica di colorare le unghie viene abbandonata per riapparire durante il Rinascimento. Alle fine del XIX secolo, soprattutto negli Stati Uniti, si cominciano ad utilizzare vernici tecnologicamente simili a quelle usate dall'industria automobilistica anche per decorare le unghie. In Italia la manifattura dello smalto per unghie viene introdotta negli anno '30, grazie al Comm. Emanuele Rossetti, fondatore di Layla Cosmetics. Più recente (inizio anni 2000) lo sviluppo di nuove formulazioni con resine che si "polimerizzano" sotto la lampada UV, per la ricostruzione unghie, o lo smalto in gel semipermanente.

FORMULAZIONI
Gli smalti per unghie sono delle vernici che contengono i coloranti sospesi in una miscela di solventi. Nella formula sono contenute resine e filmogeni che consentono la distribuzione e l'adesione sull'unghia del colore dopo l'evaporazione dei solventi.
Gli smalti semipermanenti o i gel per ricostruzione unghie sono formulazioni costituite da particolari resine ed altre sostanze che una volta stese in fase liquida sull'unghia sono in grado di polimerizzarsi passando dallo stato liquido a quello solido grazie all'intervento dei raggi UV (mediante utilizzo di una piccola lampada a bulbo o a led).


Siete tutti pronti?
Comincia il fantastico viaggio in Layla Cosmetics

A sx Babila Spagnolo, a dx Emma Rossetti
Innanzitutto vi presento le "padrone" di casa, Babila Spagnolo ed Emma Rossetti, due donne brillanti, piene di vitalità e con una personalità "colorata". Non poteva essere altrimenti. Due imprenditrici piene di energie e con la voglia di migliorarsi sempre (scusate se elogio troppo le donne che come me affrontano il campo dell'imprenditoria con uno sguardo al di là della realtà e con una voglia travolgente).

Babila Spagnolo
Il tour in azienda comincia dalla produzione degli smalti, il mio "paradiso". Tanti "vasi di pandora" custodiscono segretamente le colorazioni che poi andranno ad essere miscelate per dar vita all'ampia gamma di smalti Layla Cosmetics.


Le nuance che si vogliono produrre vengono dosate accuratamente e amalgamate in una cisterna, da cui uscirà il prodotto finale.

Non è budino, ma una nuance Layla Cosmetics
Successivamente, la cisterna viene trasportata nel reparto imballaggio, dove appositi macchinari riempiranno tutte le boccettine in vetro della nuance appena prodotta.



Adesso bisogna confezionare tutto, rigorosamente a mano, nel packaging prescelto.


Contemporaneamente, in un altro ambiente dell'azienda, si realizzano dei veri e propri swatches sulle rondelle di plastica, per valorizzare al meglio le nuances proposte da Layla Cosmetics



Ma Layla non è solo produzione di smalti. Infatti, grazie a Emma Rossetti, Layla Cosmetics è anche make up. Vedere la produzione di mascara e fondotinta è davvero sbalorditivo. Tutto viene creato in grosse cisterne dove il prodotto viene amalgamato per poi essere confezionato.

Fondotinta

Mascara
Anche i rossetti vengono lavorati in grosse cisterne ed in forma liquida alla temperatura di 86 gradi


Ottenuta la nuances desiderata, il rossetto viene testato in due stick prova, raffreddati in frigorifero



Viene successivamente valutato l'aspetto finale e se lo stick-prova dovesse risultare idoneo, l’intero contenuto della cisterna verrà versato negli stampi.

Et voilà...il nostro lip-stick è pronto!


Presto online la seconda parte di questo "Special Event" in compagnia di Layla Cosmetics. 

Non perdetevela!!

35 commenti:

  1. Hello from Spain: an interesting event. This brand is synonymous with quality and good products. I like to know the factory. Keep in touch

    RispondiElimina
  2. Interessante conoscere la storia di Layla, ma soprattutto vedere come vengono "fabbricati" i prodotti!
    Baci,
    Coco et La vie en rose - Valeria Arizzi

    RispondiElimina
  3. che esperienza interessante vedere come si creano questi prodotti :)

    RispondiElimina
  4. che bell'esperienza deve essere stata, ti invidio un po' sai??:)

    www.larmadiodivenere.com

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia! Sarà stato splendido girare per l'azienda e scoprire tutti i segreti!
    Daniela - The Fashion Kaos

    RispondiElimina
  6. Tesoroooo bel post e belle foto. Molto interessante vedere come nasce un cosmetico e scoprire la storia di Layla.
    Un bacio :***

    RispondiElimina
  7. wow, bellissimo vedere il ditro le quinte di una fabbrica di make up =)

    claudia
    www.piccislove.com

    RispondiElimina
  8. oddio che bello vedere come realizzano i prodotti che noi usiamo!

    RispondiElimina
  9. WOw che bello, una esperienza interessantissima!
    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina
  10. wow che esperienza meravigliosa!!!:) baciii

    RispondiElimina
  11. Ho visto su tuoi social che hai fatto questa bellissima esperienza, peccato che nelle mie zone non organizzano queste cose

    RispondiElimina
  12. Un post veramente interessantissimo, tra storia e "retroscena".

    RispondiElimina
  13. Molto bello questo post, soprattutto interessante, non sapevo tutte queste cose!
    Alessandra

    RispondiElimina
  14. deve essere stato interessantissimo fare il tour dell'azienda!
    Fabrizia - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  15. anche io ho fatto un tour simile da euphidra

    RispondiElimina
  16. no ma che figata ammirare la filiera produttiva!!!!

    RispondiElimina
  17. Bellissima esperienza quella di vedere come vengono realizzati i prodotti che solitamente utilizziamo!
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
  18. meraviglioso! una "fabbrica di cioccolato" ma per ragazze :D

    RispondiElimina
  19. veramente fantastico vedere come viene realizzato ciò che poi andiamo ad utilizzare...bel post

    RispondiElimina
  20. E' davvero interessante conoscere questo brand e vedere come vengono realizzati i prodotti!

    RispondiElimina
  21. Fantastico!! Quanto mi piacerebbe vedere la realizzazione dei trucchi dal vivo. Che bell'esperienza

    RispondiElimina
  22. Che bell'evento !!! Mi sarebbe piaciuto partecipare :)

    RispondiElimina
  23. Favoloso, ti sei divertita molto a quanto pare :D

    RispondiElimina
  24. che bellissima esperienza, mi sarebbe piaciuto partecipare e scoprire come nascono i prodotti *_*

    RispondiElimina
  25. Bellissimo questo tour all'interno dell'azienda Layla Cosmetics, da piccola un paio di volte ci hanno portato in giro per le aziende a vedere come producevano e io ne sono sempre stata attratta, non vedo l'ora di vedere la seconda parte !

    RispondiElimina
  26. Ma gli smalti Layla io li adoro! Troppo bello questo articolo, fa piacere leggere delle cose che piacciono!

    The Style Avenger

    RispondiElimina
  27. Bellissima esperienza, molto interessante, non mi voglio perdere la seconda parte!

    RispondiElimina
  28. Bella esperienza conoscere la storia di layla .

    RispondiElimina
  29. Immagino sia stata una bella esperienza xoxo D.

    RispondiElimina
  30. Interessante conoscere la produzione!

    RispondiElimina
  31. davvero interessante come post

    dario fattore - www.whosdaf.com

    RispondiElimina
  32. che bellissima esperienza! xoxo Rita Talks

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015