martedì 23 dicembre 2014

PANETTONE CLASSICO


Il panettone, di origine milanese, è il dolce tipico che unisce, almeno in tavola, la tradizione natalizia degli italiani.
In qualsiasi supermercato o al bar, il panettone in questo periodo dell'anno è padrone di tutte le vetrine e scaffali. Tanti gusti e accostamenti: ripieni con creme, glassati, senza l'uvetta o con i canditi.
Quella che oggi vi darò è la ricetta del panettone classico, quello tradizionale farcito con l’uvetta e canditi, che prevede varie fasi di lievitazione e, quindi, almeno 24 ore per la sua preparazione.
Quindi bisogna darsi una mossa e preparare il tempo questo dolce tipico natalizio.
INGREDIENTI
- 250 gr di farina 00
- 250 gr di farina manitoba
- 200 gr di zucchero
- 160 gr di burro
- 12 gr di lievito di birra
- 4 uova grandi
- 3 tuorli d'uovo
- 150 gr di uva sultanina
- 80 gr di scorza di arancia e di limone candita
- scorza grattugiata di un limone
- 1 bacca di vaniglia
- latte o acqua tiepida q.b.

PREPARAZIONE
Sciogliete 10 grammi di lievito di birra con acqua o latte tiepido e unitelo a 75 grammi di farina. Impastate fino ad ottenere un composto non appiccicoso e omogeneo (io vi consiglio di usare una planetaria). Dategli la forma di una palla, fateci sopra un taglio a croce col coltello e mettetelo in una ciotolina chiusa con pellicola trasparente. Lasciate lievitare per almeno 30 minuti in un luogo tiepido (avvolgete la ciotola con un plaid o un piumino).

Mettete a bagno l’uvetta in un ciotola piena d’acqua tiepida per farla rinvenire. Vi servirà successivamente.

Quando il primo impasto (chiamato lievitino o biga) raddoppierà il suo volume, riprendetelo e impastatelo insieme ad altri 250 grammi di farina, 2 uova intere e altri 2 grammi di lievito di birra. 
Potete amalgamare il tutto con le mani oppure, se avete una planetaria, montare la frusta a gancio e impastare a velocità bassa fino a che il composto non sarà diventato omogeneo.
A quel punto aggiungete 100 grammi di zucchero e fatelo assorbire per bene. Solo dopo che lo zucchero si sarà assorbito bene, unite 60 grammi di burro ben ammorbidito. Impastate fino a quando il burro non si sarà incorporato del tutto. Ve ne accorgerete perché l’impasto avrà una consistenza elastica, omogenea e non appiccicosa.
Riprendetelo e mettetelo a lievitare, sempre in una ciotola coperta da pellicola, in luogo tiepido. Dovrebbe raddoppiare il suo volume in circa 1,30/2 ore.
Passato il tempo riprendete l’impasto e rimettetelo nella planetaria. Aggiungete 2 uova intere e 3 tuorli e la farina rimasta. Impastate come in precedenza fino ad ottenere un impasto omogeneo, solo a quel punto aggiungete lo zucchero rimasto. Assorbito lo zucchero, potete incorporare il burro rimasto, sempre molto morbido.
Impastate fino a quando non avrete ottenuto un bell'impasto liscio non appiccicoso ed elastico. A questo punto potrete aggiungere tutti i canditi, l’uvetta ben strizzata, la scorza del limone grattugiata e la polvere di vaniglia. Io aggiungo anche qualche pezzettino di cioccolata bianca. 
Amalgamate il tutto per 5 minuti circa e mettete nuovamente a lievitare fino a che non avrà raddoppiato di volume. Ci potranno volere dalle 2 alle 3 ore.
Passato il tempo, riprendete l’impasto e ponetelo nello stampo da panettone (1 kg) che potrà essere di carta, come nel nostro caso o rigido. In questo caso foderatelo ungetelo per bene con il burro.
Mettetelo a lievitare per l’ultima volta fino a che non avrà raggiunto più o meno il bordo dello stampo. A quel punto sarete pronti per infornare il panettone.

Ponetelo nel piano più basso del forno statico preriscaldato a 200° insieme ad una ciotolina piena d’acqua. Passati 5 minuti di cottura, con un coltello affilato, fate un taglio a croce sulla sommità del panettone. Nel centro di questo taglio a croce metteteci una noce di burro.

Rimettetelo nel forno e fate passare altri 10 minuti di cottura, quindi abbassate a 180 gradi e fate cuocere per circa 45 minuti.
I tempi di cottura variano in base al forno, verificate sempre che il tempo indicato sia sufficiente infilando nel panettone un bastoncino da spiedino. Se estraendolo sarà asciutto e pulito, il panettone sarà cotto. Attenzione invece, se vi accorgete che la superficie si sta bruciando abbassate la temperatura di 10 gradi e continuate la cottura per più tempo.
Buon Panettone a tutti!!

22 commenti:

  1. a me piace un sacco coi canditi;)ciao Robi!!!

    http://glampond.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. sarà ma io preferisco il pandoro ;)
    buone feste!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, io amo il panettone sopratutto questo classico, ha un aspetto super invitante!!!

    RispondiElimina
  4. Io preferisco il pandoro, ma del tuo panettone assaggerei volentieri una fetta!
    Fabrizia - Cosa mi metto???

    RispondiElimina
  5. Io sn amante del Pandoro e meno del Panettone cn i canditi!

    RispondiElimina
  6. Io lo adoro: panettone classico a volontà


    Buon Natale. un abbraccio
    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/idee-regalo-di-natale-last-minute/

    RispondiElimina
  7. Wow che bella questa ricetta, è buonissimo il panettone a me piace moltissimo!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  8. ma hai fatto un capolavoro di panettone cara!

    RispondiElimina
  9. A me il panettone non piace, ma il tuo ha un aspetto bellissimo!

    RispondiElimina
  10. Una ricetta ricca e laboriosa, che sicuramente dà soddisfazione quando si sforna un bel panettone :)

    RispondiElimina
  11. wowowowo io meglio che vado a comprarlo!!!

    RispondiElimina
  12. una volta mi piacerebbe provare a farlo in casa, per il momento ho preso la ricetta! Tanti Auguri di Buon Natale!
    Alessandra

    RispondiElimina
  13. Wow buono il panettone!!:) Non provo a farlo perché sono un disastro in cucina, meglio passare la ricetta a mia madre!!:) baciii

    RispondiElimina
  14. ma woooow sembra davvero ottimo!
    bravissima
    auguri
    xoxo

    RispondiElimina
  15. ti è venuto benissimo, sembra uscito da una pasticceria, complimenti

    RispondiElimina
  16. A me piace molto il panettone e il tuo deve essere delizioso!!

    RispondiElimina
  17. che buono!! mia madre lo fa sempre in casa e la differenza con quello comprato si nota eccome!!
    MODEMOISELLE.IT

    RispondiElimina
  18. Il panettone classico è quello che alla fine piace più di tutti.... noi siamo di Genova e siamo specializzati nel panettone genovese .... :)

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015