mercoledì 31 dicembre 2014

COTECHINO CON LENTICCHIE PER LA VIGILIA



Il cotechino con le lenticchie è un piatto tipico del menu delle feste natalizie ed in particolar modo della notte di capodanno: tradizione vuole che mangiare un porzione di cotechino prima della mezzanotte sia di buon augurio per l’anno nuovo.

Il cotechino nasce come piatto povero che mangiavano i contadini abitualmente con le zuppe di legumi ed il minestrone. Era anticamente preparato solo ed esclusivamente dai “lardaroli" ed i "salsicciari”, gli ex “beccai”, che si riunirono in corporazione autonoma solo a partire dal 1547.

In realtà, la prima citazione riguardo al cotechino viene fatta solo duecento anni dopo, nel 1745, in un calmiere e la prima ricetta appare l’anno dopo.


L’importanza che ha assunto il cotechino ai giorni nostri, la si deve però al grande padre della cucina italiana Pellegrino Artusi che, nella sua immensa opera, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, parla del famoso “cotechino fasciato”.

INGREDIENTI
- 1 Cotechino
- 1 Carota
- 1 Sedano
- 1 Cipolla
- 300 gr di lenticchie
- Olio extravergine d'oliva
- 3 foglie di alloro
- Brodo Vegetale

PREPARAZIONE
Per preparare il cotechino con le lenticchie, iniziate con le lenticchie. Mettetele in un’ampia ciotola e riempitela di acqua, fino a ricoprirle abbondantemente. Lasciatele in ammollo per 2 ore cambiando l’acqua un paio di volte, in modo che si ammorbidiscano bene. Passate le due ore, scolate bene i legumi e teneteli da parte.

Procedete ora con la cottura del cotechino. Ponete l’insaccato in un ampio tegame e ricopritelo con l’acqua, aggiungendo poi il gambo del sedano e una carota tagliati a rondelle. Durante la cottura, infilzate il cotechino con uno stecchino in modo da permettere al grasso di fuoriuscire. Chiudete in tegame con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco medio per circa due ore.

Durante la cottura del cotechino potete proseguire con la cottura delle lenticchie. Sminuzzate la cipolla, la costa di sedano, la carota e lo scalogno per ottenere un mix che farete soffriggere in una padella già irrorata con l’olio. Mescolate con cura.

Aggiungete ora le lenticchie scolate accuratamente, assieme alle foglie di alloro e al rosmarino. Versate poco alla volta il brodo vegetale, fino a coprire le lenticchie.

Lasciate che le lenticchie si insaporiscano e ultimino la cottura: ci vorranno circa 40 minuti. Una volta pronte, spegnete il fuoco. Quando il cotechino sarà cotto, scolatelo e privatelo della pelle per poterlo affettare. Ponetelo su un tagliere e affettatelo in fette spesse circa 1 cm. Impiattate le lenticchie e adagiatevi sopra il cotechino ben caldo. Il vostro cotechino con lenticchie è pronto per essere servito.

Buona Vigilia!!!

12 commenti:

  1. che buono! io lo adoro <3 Buon Anno <3

    RispondiElimina
  2. Se non lo preparano non è Capodanno!

    I riti del Capodanno, le mutande rosse e gli sms gratis da consumare su
    lb-lc fashion blog

    RispondiElimina
  3. Io non l ho mai assaggiato, una volta dovrò farlo!!:) baciii

    RispondiElimina
  4. ciao, anche io l'ho mangiato a natale che buono

    RispondiElimina
  5. non manca mai. porta fortuna...dicono! ;)

    Buon anno cara!
    http://www.emiliasalentoeffettomoda.com/

    RispondiElimina
  6. io ho mangiato solo le lenticchie il 31
    buon anno nuovo, un bacione

    http://www.tirateladimeno.it/

    RispondiElimina
  7. quest' anno non l'ho mangiato devo recuperare

    RispondiElimina
  8. Io non sono molto per il cotechino...non mi piace molto...però è la tradizione!

    RispondiElimina
  9. per me niente cotechino ma assolutamente lenticchie in quantità :P
    Nameless Fashion Blog

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015