lunedì 10 novembre 2014

EICMA 2014 - PART ONE


Ieri ha chiuso i battenti, alla Fiera di Milano, l’EICMA, il salone delle due ruote. Tante le novità e le stravaganze. Io ho avuto modo di partecipare a tante presentazioni stampa e, chi mi ha seguita sui vari social network (Facebook, Twitter, Instagram), avrà visto in anteprima alcune di queste novità. Citarle tutte sarebbe faticoso, duro ed impossibile. 

Eccone alcune tra le più interessanti!!


Cominciamo da BMW Motorrad che ha presentato la sua nuova BMW F800 R, roadster sportiva profondamente rinnovata sia a livello estetico che tecnico. 


A livello estetico le novità, oltre ai nuovi colori, sono le carene laterali ed il radiatore, il parafango anteriore, i cerchi ridisegnati e più leggeri ed un nuovo proiettore principale simmetrico, che le conferisce un look più riconoscibile e grintoso. 


Ma ecco le novità più importanti a livello tecnino. Il motore rimane il bicilindrico parallelo di 798 cc, 8 valvole raffreddato a liquido dell'attuale versione, leggermente rivisto in modo da aumentare la potenza da 87 a 90 CV a 8.000 giri/min, con una coppia massima che rimane di 86 Nm a 5.800 giri/min e una rapportatura più corta di prima e seconda marcia. Il modello sarà comunque disponibile anche in versione depotenziata a 35 kw (48 CV) per i neo-patentati. Per la F 800 R il prezzo è di 8.970 Euro. 

Ma passiamo ad una supersportiva. Con i suoi 1285 cc, 205 CV, 116 mm di alesaggio, 144,6 Nm di coppia e 179,5 kg di pesoDucati ha presentato il suo nuovo mostro per tornare sul trono della superbike: la Ducati 1299 Panigale.


 Se da un punto di vista puramente estetico il modello si discosta poco o nulla dalla già nota 1199 Panigale, sono invece diverse le novità a livello tecnico, a partire da quel centinaio di cc in più che promettono di tradursi in prestazioni ancora più taglienti in pista.
Il motore del nuovo bolide di Borgo Panigale è il Superquadro da 1285 cc. Il bicilindrico del modello in pratica è stato "estremizzato" con l'utilizzo di pistoni da 116 mm di diametro.
L’innovativo telaio monoscocca ha ora un angolo di inclinazione del cannotto di 24° (con l’avancorsa che è passata da 100 mm a 96 mm) mentre il pivot forcellone è più basso di 4 mm per garantire più agilità in curva. Per quanto riguarda le sospensioni, la 1299 Panigale 2015 si avvale di una forcella rovesciata Marzocchi pressurizzata da 50 mm, superleggera e con steli in alluminio anodizzato.


Ed ecco un'altra grande novità. La futuristica Project LiveWire fa finalmente la sua apparizione a Milano. La nascita della prima moto elettrica marchiata Harley-Davidson era stata annunciata a giugno ed ora è stata in mostra per il grande pubblico durante l'EICMA.

Non sarà ovviamente in vendita a breve, si tratta infatti ancora di una moto in fase di progetto, specificamente portato avanti per soddisfare le aspettative dei motociclisti alla ricerca di un mezzo elettrico a firma Harley-Davidson ed è attualmente in fase di test da parte di diversi consumatori in tutta l'America coinvolti nella “Project LiveWire Experience”.


Dopo settimane di ossessiva campagna di lancioKawasaki ha presentato in anteprima mondiale al Salone EICMA 2014 di Milano la sua attesissima Ninja H2, questa volta un modello omologato per le strade pubbliche e pronto a scatenare tutti i suoi 200 CV di potenza. D'altro canto, l'aver rispolverato la sigla H2 (chiaro riferimento alla brucia-semafori 750 H2 Mach IV degli anni '70) e lo storico emblema del "River Mark" (riservato alle pietre miliari del gruppo Kawasaki Heavy Industries) la dice lunga sulle intenzioni rivoluzionarie di questo progetto.


Dal punto di vista estetico, si può notare un'aerodinamica particolarmente elaborata che include varie wiglets (alette) ed il particolare disegno degli specchietti, una raffinata carenatura in carbonio con inserti verdi ed un telaio tubolare "a vista" dello stesso colore.

Nonostante la sua familiare configurazione quattro-in-linea 998 cc (alesaggio per corsa 76 x 55 mm) 16 valvole raffreddato a liquido, il propulsore della Ninja H2 presenta diversi spunti tecnologici sviluppati appositamente in funzione di questo progetto. L'intero unità è stata progettata per gestire sollecitazioni da 1,5 a 2 volte più forti rispetto a quelle di una "normale" Superbike 1000 cc, e può contare su un raffinato cambio sequenziale a 6 velocità, frizione idraulica con componentistica Brembo e acceleratore elettronico. Come detto, 200 CV a 11.000 giri/min e 133 Nm a 10.500 giri/min sono i valori di potenza e coppia dichiarati dalla casa.

Ma Kawasaki non è solo Ninja H2. E' stato possibile vedere dal vivo, durante questa edizione dell'EICMA 2014, il prototipo J Concept. Una proposta alquanto visionaria e futuristica dalle linee accattivanti.


Si tratta di un veicolo elettrico a 4 ruote che non è né una moto né un’auto. Si guida come una moto e, all'occorrenza, può diventare una specie di scooter, cambiando personalità a seconda delle situazioni e delle esigenze del pilota. Se guardate il video, capirete molto di più di questa Kawasaki J Concept.

Alle prossime novità EICMA 2014!!

27 commenti:

  1. woooow adoro le moto...sicuramente vederle dal vivo ha reso quest'esperienza eccezionale!

    RispondiElimina
  2. Non vado molto matta per i motori ma sono rimasta affascinata!

    RispondiElimina
  3. non sono mai stata ad una fiera d moto, cmq mi sono sempre piaciute! l'ultima è a dir poco futuristica!!!

    RispondiElimina
  4. wow guarda li che meraviglia!!!:) baciii

    RispondiElimina
  5. Questo post e' perfetto per mio marito, lui che adora le moto.
    Credo che sarebbe impazzito di fronte a quella Ducati... in effetti la trovo bellissima anch' io!

    RispondiElimina
  6. Non amo particolarmente le moto ma ho lavorato per diversi anni in fiera e quindi anche ad Eicma e me la ricordo molto bene :) ogni anno ci sono delle novità fantastiche per gli appassionati del settore!

    RispondiElimina
  7. wow sono stupende anche se non me ne intendo molto :p
    Ilenia's wardrobe
    http://ileniaswardrobe.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. alcuni modelli mi piacciono tantissimo, quanto mi piacerebbe saper guidare una moto!
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. Ma che meraviglia, e che forza l'ultima!
    Fabrizia - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  10. Anche se non sono un'esperta alcuni modelli mi affascinano molto.

    RispondiElimina
  11. Lei due ruote hanno sempre il loro fascino, obiettivamente sono fighe...ma credetemi ho il terrore della velocità!

    RispondiElimina
  12. Wow quante novità interessanti!

    RispondiElimina
  13. Al primo sguardo trasmettono potenza. Ho un po' il terrore delle moto, ma mi piacerebbe molto fare un giro!
    Daniela - The Fashion Kaos

    RispondiElimina
  14. Favolose queste moto, la Ducati rossa è la mia preferita, bellissima.

    RispondiElimina
  15. per un buon periodo di tempo ho sognato di avere una moto :) che spettacolo :)

    RispondiElimina
  16. Bellissime queste moto, spaziale l'ultima! La mia preferita è la prima! :D BMW

    RispondiElimina
  17. vabbe ma quel prototipo è SUPERLATIVO!!!
    mi piace da impazzire la nuova BMW.
    xxoo

    RispondiElimina
  18. non sono un'amante del genere ma deve essere stata comunque una bella esperienza!!!

    www.larmadiodivenere.com

    RispondiElimina
  19. Sarebbe bello fare un giro su queste "bambine" ...ovviamente io sto dietro e mi faccio portare :P

    WWW.LEFREAKS.COM

    RispondiElimina
  20. Non ho passione per le moto ma queste sono il top

    RispondiElimina
  21. la rossa mi affascina completamente che meraviglia

    RispondiElimina
  22. Amo le moto ma personalmente sono un Harleista ;-)

    RispondiElimina
  23. Wow adoro le moto, anche se ne ho il terrore

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015