martedì 11 novembre 2014

EICMA 2014 - PART TWO



Eccomi con la seconda parte dedicata al Salone delle due ruote EICMA 2014. Oggi vi mostrerò altre bellezze. Partiamo subito dalla Moto Guzzi che ha presentato al Salone EICMA Milano 2014 la nuova Audace, una nuova cruiser italiana dal carattere deciso dotata del potente bicilindrico 1400 cc a V di 90°.


Il nome Audace dice davvero tutto. Campeggia sul frontale il nuovo gruppo ottico circolare, dal design semplice ma raffinato, sotto al quale troviamo un parafango in carbonio stretto da una forcella priva di cannocchiali di copertura. Limitatissime le cromature, proprio per sottolineare il carattere "dark" di questa cruiser.


Con forte spirito patriottico, Peugeot si presenta al Salone EICMA Milano 2014 con la nuova gamma Blueline, formata dai tre scooter Citystar 125, Satelis 125 e Metropolis 400. La caratteristica che li accomuna è la nuova livrea in blu metallizzato che rimanda ai colori indossati dalla Francia nel mondo dello sport, con un richiamo anche alle grafiche dei modelli a quattro ruote Peugeot 208 Gti 30th (ve ne avevo già parlato qui) e 308 R.


Il top di gamma è il possente Metroplis 400, aggiornato con un nuovo cupolino sportivo fumé, ruote nere lavorate arricchite con profilo blu, terminale di scarico sportivo, sella con finiture in blu, mentre steli forcella, carter motore, calandra, maniglione e pedana centrale sono verniciati in nero.


Unʼassoluta premiere mondiale ha conquistato lʼEicma 2014: la nuova Yamaha YZF-R1. Tenuta a battesimo da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, la nuova YZF-R1 era attesissima, perché la versione stradale della supersportiva Yamaha, ha sempre avuto un buon mercato, nonostante i 20.000 e passa euro di listino. Con lei lʼancor più sofisticata YZF-R1M, una versione speciale con carena leggera in carbonio.


Le nuove superbike Yamaha montano il 4 cilindri frontemarcia crossplane da un litro di cilindrata, che sviluppa 200 CV e assicura performance ineguagliabili. Il telaio Deltabox in alluminio con interasse corto, il telaietto e cerchi in magnesio e le sospensioni evolute assicurano prestazioni entusiasmanti.


Nuove sono la carena (colori Race Blu e Race Red), i fari a LED e la presa d’aria centrale, ma soprattutto l’elettronica. Lʼunità di gestione del motore e il GPS integrato consentono al pilota di analizzare i tempi sul giro e vari altri dati telemetrici, mentre le sospensioni Electronic Racing Suspension Öhlins assicurano una guida di qualità superiore.


Fra tradizione e modernità la Triumph propone una gamma di modelli originali e molto interessanti.

La Tiger 800 model year 2015 è la principale novità che la Casa inglese ha portato al Salone di Milano. Cambia il design dei pannelli laterali del serbatoio, più moderni e filanti rispetto alla precedente versione, mentre la nuova carenatura protegge maggiormente e ha un aspetto più aggressivo. Il nuovo e più capiente serbatoio ha inoltre un profilo che obbliga l’aria calda, proveniente dal motore, a scorrere lontano dalle gambe del pilota. La sella è regolabile in altezza mentre il manubrio può variare l’inclinazione. La Tiger 800 è proposta in due versioni con differenti caratteristiche, la XC e la XR, offerte in allestimento base oppure premium. In quest’ultimo caso c’è un’elettronica più completa e diversi accessori. La Tiger 800 XR è una Enduro stradale che, con i cerchi di lega leggera e la ruota anteriore da 19 pollici, ha una maggiore attitudine alla guida su asfalto.

La Tiger 800 XC è una Enduro stradale che, grazie ai cerchi a raggi, alla ruota anteriore da 21 pollici e alla forcella con una maggiore escursione, è capace di affrontare con buona disinvoltura anche i percorsi in fuoristrada. Le Tiger 800 XCx Tiger 800 XRx hanno una dotazione premium che, oltre all’ABS e al Traction Control disinseribili del modello base, prevede un’elettronica con in più tre modalità di guida: Road, Off Road e Rider Mode configurabile, con possibilità di intervenire anche su ABS e Traction Control. 

E’ presente per la prima volta su una moto di questo segmento il Cruise Control.Tutte e quattro le Tiger 800 hanno in comune il telaio e il motore. Quest’ultimo è un tre cilindri in linea di 800 cc, con una potenza di 95 CV a 9.750 giri/min. Il peso della moto in ordine di marcia va dai 213 ai 221 kg, secondo l’allestimento.

Se vi siete persi la prima parte su EICMA 2014, visitatela qui

26 commenti:

  1. Le moto purtroppo non mi piacciono molto...ma deve essere stato molto affascinante :)

    RispondiElimina
  2. il mio ragazzo dice sempre che sarei perfetta con lo scooter a tre ruote... mah sarà ;)

    RispondiElimina
  3. ma guarda li che bellezza, io adoro le moto!!:) baciii

    RispondiElimina
  4. certo che deve essere stato divertente girare in mezzo a tutte queste moto!!!

    RispondiElimina
  5. Il mio ragazzo le adora, io ci farei un giro molto volentieri!

    RispondiElimina
  6. Wow, non sono un esperta ma mi piaverebbe andarle a vedere!!!

    RispondiElimina
  7. Wow che moto stupende ! Un evento molto interessante spero di poter partecipare anch'io l'anno prossimo. Un saluto, Daniela.

    RispondiElimina
  8. La moto della Yamaha è stupenda!! simpatici anche gli scooteroni con le due ruote davanti!
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. hehe io non ci capisco niente di quattro ruote, figuriamoci due :D

    RispondiElimina
  10. vorrei farci un giro su queste moto… in compagni ovviamente!
    Nameless Fashion Blog

    RispondiElimina
  11. Anche un mio amico è andato all'EICMA, purtroppo però io non sono ferratissima sulle moto ):

    RispondiElimina
  12. Stupende, mi piacciono un sacco, quanto vorrei in questo momento farci una bella corsa!

    RispondiElimina
  13. io credo che adorerei le moto a tre ruote. xoxo Rita Talks

    RispondiElimina
  14. ho amici che sono andati, troppo bello comunque

    RispondiElimina
  15. che fantastica esperienza!! il mio compagno ne andrebbe matto

    RispondiElimina
  16. ma sai che bello poterci essere, mio marito avrebbe gradito

    RispondiElimina
  17. Sono molto belle queste moto, io però ho paura.... a vent'anni ho perso un caro amico.... :((

    RispondiElimina
  18. deve essere un bellissimo evento anche se non e ne intendo;)

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015