martedì 29 maggio 2012

TERREMOTO: COSA FARE DURANTE E DOPO!!!



COMPORTAMENTI DURANTE UN TERREMOTO
LE REGOLE

1. Cerca di non farti vincere dal panico. 

2. Non uscire se ti trovi in un palazzo a più piani. Esci solo se la porta s'immette direttamente sull'ingresso dell'edificio o su un giardino (fuggire da un appartamento è rischioso, in quanto la fase distruttiva della scossa ci coglierà nel pozzo delle scale, che presenta caratteristiche di resistenza minori delle altre parti dell'edificio).

3. Se sei in casa, cerca riparo vicino a strutture portanti (muri maestri, pilastri), nei vani delle porte, sotto tavoli robusti o mobili similari, o in corrispondenza di porte o angoli; stai lontano da finestre e lampadari, mobili pesanti, proteggendo il capo, se possibile, con un cuscino o altro materiale morbido.

4. Se sei fuori casa, allontanati dagli edifici: è più prudente andare in spazi aperti, lontano da muri, palificazioni o cavi sospesi, cornicioni ed insegne dei negozi che cadendo potrebbero essere causa di gravi conseguenze. Soprattutto è importante non correre da un edificio ad un'altro.

5. Se sei in auto, il movimento del suolo tenderà a far sbandare il veicolo. Decelera e fermati al bordo della strada, tenendoti lontano da ponti e cavalcavia, terreni franosi, linee elettriche.

6. Non precipitarti verso le scale e non usare l'ascensore. Le scale, come detto prima, presentano caratteristiche di resistenza minori delle altre parti dell'edificio e l'ascensore può bloccarsi ed impedirti di uscire.

7. Stare lontano da impianti industriali e linee elettriche.

8. Stare lontano da spiagge marine e laghi. Si possono verificare onde di tsunami.


9. Evita di andare in giro a curiosare e raggiungi le aree di attesa individuale del piano di emergenza comunale.

10. Evita di usare il telefono e l'automobile. E' necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi.



COSA FARE DOPO IL TERREMOTO


Passata la scossa il problema più immediato è quello di mettersi in posizione più sicura, per affrontare al meglio le altre possibili repliche. 

1. Verifica immediatamente lo stato di salute di chi ti è vicino, non spostare eventuali feriti gravi se non per seri motivi di sicurezza.

2. Non usare mai fiamme libere (candele, fiammiferi), non provare ad accendere la luce, chiudi gli interruttori del gas, acqua e corrente elettrica. Spegni le stufe ad alimentazione autonoma.

3. Non sprecare l'acqua degli scaldabagni o altri depositi perchè nelle ore successive sarà preziosa.

4. Intervieni immediatamente nel caso di piccoli incendi, soffocandoli con delle coperte: se non ci riesci, affrettati ad abbandonare la casa ed avverti i vicini.

5. Se hai necessità di aprire gli sportelli degli armadi procedi con prudenza, gli oggetti all'interno potrebbero caderti addosso.

6. Indossa subito un paio di scarpe robuste (per non ferirti con schegge e detriti). Prendi la dotazione d'emergenza.

7. Raggruppa gli altri componenti della famiglia, organizzando l'accompagnamento di anziani, ammalati e disabili se presenti.

8. Non separarti dai bambini, cerca di tranquillizzarli e tenerli sempre accanto.

9. Verifica i danni subiti dalla costruzione; prendine nota per poter segnalare situazioni pericolose.

10. Chiudi la porta di casa prima di abbandonarla: le porte chiuse rallentano la propagazione del fumo e del fuoco.

11. Non usare mai l'ascensore che, a causa di una improvvisa interruzione nell'erogazione della corrente elettrica o per il verificarsi di guasti all'impianto, potrebbe restare bloccato per ore. Se inevitabile, usare le scale ma con prudenza. Non sostare sui balconi.

12. Non avvicinarti ad animali visibilmente spaventati.

13. Non usare il telefono, se non per gravi e urgenti esigenze di soccorso.

14. Non usare l'automobile, lascia le strade libere per i soccorsi. Se proprio non puoi farne a meno guida con calma, rispetta le precedenze, probabilmente i semafori non funzioneranno e un tuo comportamento errato potrebbe compromettere ulteriormente la possibilità di circolazione e la sicurezza.

15. Raggiungi a piedi l'Area di attesa della popolazione più vicino stabilito dal piano comunale di protezione civile, evitando strade strette o ingombrate. Resta lontano da muri alti e dagli edifici.

16. Evita di spostarti verso le spiagge ed i porti.

17. Non dare credito e non diffondere notizie allarmanti non verificate; spesso queste causano depressione e panico.



3 commenti:

  1. Spero che non mi serviranno...sono a bologna...mamma mia che paura....

    RispondiElimina
  2. Anche qui a pavia si sentono le scosse :O
    Anche se io, in verità, non le avverto per niente...sono abituataaaaa...in sicilia ne ho vissute tante e spaventose...

    RispondiElimina
  3. I love your blog! This post is awesome!
    Check out my blog, write your opinion and maybe...follow?
    Where are you from?

    RispondiElimina

Thank you so much for this comment. Stay tuned and see you!!
Roberta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Metamorphose Concept oggi ci spiega una delle ricette più semplici ma efficaci per condire la pasta fresca, in questo caso l'agnolotto Gran Torino! Quindi che aspettate? Prendete nota e provate! Ricetta dedicata al banco di Michele di San Mauro! ;)

Posted by Pasta & Company on Venerdì 24 luglio 2015